top of page

Pompa di calore: il sistema di riscaldamento del futuro

Attualmente le pompe di calore rappresentano la soluzione più efficiente per il riscaldamento e la climatizzazione domestica


Le pompe di calore sono soluzioni innovative ed efficienti che consentono di provvedere con un unico impianto al riscaldamento, al raffrescamento e alla produzione di acqua calda sanitaria, e sono destinate a sostituire apparecchi per il riscaldamento ormai obsoleti, come le caldaie tradizionali. Questo è ancor più vero in un contesto storico contrassegnato da una profonda crisi energetica, dove il risparmio sui costi e la riduzione delle emissioni inquinanti sono diventati una priorità.

Scopriamo dunque nel dettaglio perché la pompa di calore può essere definita il sistema di riscaldamento del futuro e quali sono i vantaggi di questa scelta.


L’evoluzione dei sistemi di riscaldamento

Da diversi anni a questa parte, l’orientamento all’efficienza energetica e alla sostenibilità ambientale hanno influenzato in maniera decisiva anche il mercato dei sistemi di riscaldamento. La ricerca di prodotti ecofriendly e più efficienti dal punto di vista energetico ha infatti portato alla nascita di soluzioni sempre più innovative che non prevedono l’impiego di combustibili fossili.

Lo dimostra la crescente diffusione di sistemi in pompa di calore e di impianti in grado sfruttare fonti rinnovabili, che rappresentano ormai una scelta privilegiata per gli interventi di ristrutturazione e obbligata nel caso di edifici di nuova costruzione. A determinare un’evoluzione del mercato in tal senso ha certamente contribuito anche il sistema di incentivi e di agevolazioni fiscali previsti per chi sceglie dispositivi di nuova generazione in grado di aumentare l’efficienza energetica dell’abitazione.


Perché scegliere le pompe di calore conviene?


Le pompe di calore rappresentano al momento uno degli strumenti più adatti ad affrontare la sfida energetica e sono in grado di assicurare numerosi vantaggi. Ecco i principali:

  • riduzione delle emissioni di CO2 e dell’impatto sull’ambiente sfruttando fonti di energia rinnovabili;

  • minori consumi e costi energetici, con un conseguente risparmio in bolletta;

  • massimo comfort domestico, poiché con un unico sistema è possibile provvedere in modo efficiente al riscaldamento, al raffrescamento e alla produzione di acqua calda per uso domestico;

  • possibilità di integrazione con altre tecnologie green come il fotovoltaico e solare termico;

  • aumento delle prestazioni energetiche e del valore dell’immobile;

  • possibilità di beneficiare delle agevolazioni previste dall’Ecobonus per gli interventi di efficientamento energetico.


L'integrazione della pompa di calore con l'impianto fotovoltaico

L’integrazione tra pompa di calore e fotovoltaico garantisce un ulteriore miglioramento delle prestazioni energetiche e un maggior risparmio sui consumi di elettricità. Grazie al collegamento ad un sistema con pannelli fotovoltaici e ad un accumulatore di energia elettrica è infatti possibile sfruttare l’energia pulita, gratuita e inesauribile del sole per alimentare la pompa di calore, senza ricorrere all’impiego di combustibili fossili e senza emissioni inquinanti.


Affinché sia possibile ottenere i suddetti benefici, l’abbinamento tra una pompa di calore e un impianto fotovoltaico richiede opportuni accorgimenti in termini progettuali e di dimensionamento. Per questo è indispensabile affidarsi alla consulenza di un tecnico qualificato per eseguire tutte le valutazioni del caso. In particolare, prima di procedere all’installazione è necessario considerare le seguenti variabili:

  • la metratura dell’abitazione e della superficie disponibile per l’installazione dei pannelli fotovoltaici;

  • il grado di inclinazione e l’esposizione dei pannelli fotovoltaici;

  • la disponibilità di un accumulatore per l’energia elettrica;

  • la zona climatica in cui si trova l’abitazione;

  • il fabbisogno determinato dal numero di utenze e dei componenti del nucleo familiare.



12 visualizzazioni0 commenti

댓글


bottom of page