top of page

Quanto dura un impianto fotovoltaico?

Ci sono diversi fattori che incidono sul corretto funzionamento di un impianto fotovoltaico e sulla durata dei pannelli solari. Vediamo quali


Un impianto fotovoltaico paradossalmente può durare anche una vita intera. I pannelli solari sono la parte fondamentale del funzionamento dell’impianto. Quello che va precisato è che per durata s’intende quell’asso di tempo in cui l’energia prodotta dall’impianto riesce ad abbattere i costi di attività e manutenzione durante tutto il ciclo di vita, quindi garantirne la sua efficienza in modo ottimale.

In questo caso, la durata dell’impianto fotovoltaico è legata strettamente alla capacità dei pannelli solari che fisiologicamente hanno una resistenza inferiore ma tuttavia molto lunga, quindi si parla di rendita di vita pari a circa 25 anni.

La corretta manutenzione può solamente migliorare, oltre le prestazioni, la “vita” dell’impianto, portando anche sino a 30 anni il suo funzionamento.


Indice:


Quali sono i fattori che incidono sulla durata dei pannelli solari?


Ci sono diversi fattori che incidono sul corretto funzionamento dell’impianto e sulla durata dei pannelli solari. Vediamo quali:

  •  Manutenzione ordinaria non effettuata con regolarità

  •  Area geografica

  •  Presenza di componenti meccaniche all’interno dei pannelli

Bisogna sempre ricordare che la sporcizia, come le polveri, le foglie, i depositi di uccelli e altro, inficiano il corretto funzionamento dei pannelli e ne corrodono i materiali accelerando il processo di deterioramento.

Anche la posizione geografica è molto importante in quanto una zona con un elevata presenza di smog o di salsedine può creare gravi danni ai pannelli.


L’assenzadi componenti meccaniche all’interno dei pannelli riduce l’usura quotidiana media. La trasmissione di energia elettrica attraverso il silicio o il tellururo di cadmio è un processo con decadimento dei materiali minimo e quantificabile: ogni cella fotovoltaica soffre di una riduzione di potenziale annua pari al massimo all’1%, in particolare intorno allo 0,7% per il silicio cristallino e circa dell’1,5% per i pannelli a film sottile.


Per questi motivi è fondamentale una manutenzione annua, quando possibile, effettuata da professionisti del settore che garantiscono efficienza, precisione e serietà.


Quanto dura l'inverter?


L’inverter è il componente elettrico ed elettronico indispensabile per l’impianto fotovoltaico che converte l’energia elettrica continua, prodotta dai pannelli solari, in alternata, per intenderci quella usata nelle nostre case.

È facilmente soggetto a surriscaldamento che può causare facili guasti e per questo motivo la sua durata generalmente è nettamente inferiore, circa 10/15 anni se si tratta di un congegno di ottima qualità, 5 anni per un brand economico.

I moderni inverter sono sicuramente più performanti di quelli di 10 anni fa, ma quando iniziano a fare “capricci” è importante sostituirli possibilmente entro il limite di garanzia.


Gli inverter moderni stanno andando sempre più nella direzione di comunicazione digitale, che permetterà di interagire con l’andamento del sistema.

Con un’applicazione nel telefono, si potrà essere avvisati su un eventuale malfunzionamento o si potrà interagire con la domotica di casa che necessita di energia elettrica e attivarla in modo intelligente.

Essendo la parte principale dell’impianto fotovoltaico, l’inverter deve essere costantemente monitorato per evitare che l’apparecchio perda la sua efficienza.

La chiave di una durata maggiore dell’inverter è sempre la qualità del prodotto.


Quanto diminuiscono le prestazioni dei pannelli nel tempo?


I pannelli fotovoltaici con il passare del tempo subiscono un fisiologico calo di prestazione di alcuni componenti elettroniche.

Tale abbassamento non è uguale per tutti i tipi di pannelli fotovoltaici. È fondamentale per questo motivo che gli impianti fotovoltaici siano coperti da garanzie sia dei componenti che della resa, quest’ultima deve essere calcolata in 10 anni con una resa al 95% per il primo anno e poi gradualmente si stima una perdita decennale del 6%, arrivando sino a un massimo di resa dell’80% dal 20esimo anno in poi.

Questo non deve spaventare i futuri compratori, si tratta di una percentuale di perdita tutto sommato minima che non inficia sul potenziale rendimento che un impianto fotovoltaico garantisce.

Con la giusta manutenzione e i prodotti migliori potete assicurare una lunga e sana vita al vostro impianto e un po’ di tregua al portafoglio!


Se desideri installare un impianto fotovoltaico durevole e affidabile richiedi un preventivo personalizzato con Unisolar Group, saremo lieti di illustrarti i nostri prodotti e aiutarti a migliorare la sostenibilità della tua casa con un sistema fotovoltaico moderno ed efficiente.


81 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page