top of page

Fino a 4.000 € di Contributi dalla Provincia Autonoma di Trento

Aggiornamento: 17 mar 2023

La Provincia Autonoma di Trento rinnova la collaborazione territoriale con i B.I.M. per incentivare la realizzazione degli impianti fotovoltaici e batterie d'accumulo

Rinnovati anche per il 2023 gli Incentivi della Provincia Autonoma di Trento in collaborazione con il Bacino Imbrifero Montano Sarca, Mincio e Garda per favorire l'installazione di Impianti fotovoltaici e batterie d'accumulo.


Vista la scadenza del "Piano Fotovoltaico 2022" (30/09/2022) e considerato il numero eccezionale di domande pervenute si è ritenuto di procedere ad una semplificazione delle procedure per l'incentivazione dell'installazione di pannelli fotovoltaici e batterie di accumulo.

Con delibera dell'Assemblea Generale n. 15 dd. 29.09.2022 è stato approvato il nuovo Regolamento "Piano Fotovolatico 2023" entrato in vigore dal 01/01/2023 e che conferma la volontà, condivisa con apposito accordo del giugno 2022 con gli altri Consorzi BIM Trentini, la Provincia Autonoma di Trento, la Federazione Trentina della Cooperazione e l’Associazione Artigiani del Trentino, di sostenere l'implementazione del fotovoltaico ed in particolare agevolare le famiglie che intendono installare pannelli e batterie di accumulo al fine di risparmiare sulla bolletta energetica e contestualmente aumentare la produzione di energia da fonti rinnovabili.


I requisiti per beneficiare dei finanziamenti previsti nel nuovo Regolamento, tra cui si ricorda la residenza in uno dei Comuni di questo Consorzio BIM Sarca Mincio Garda, sono rimasti sostanzialmente invariati rispetto al precedente Regolamento così come gli importi previsti.


Scarica il Bando

Nuovo_Regolamento_Fotovoltaico_in_vigore_dal_01.01.2023_def.
.pdf
Scarica PDF • 761KB

L’intervento contributivo previsto dal presente Regolamento è il seguente:


a) €. 1.500,00 = (Euro Millecinquecento/00) massimi per l’installazione di impianti fotovoltaici collegati alla rete di distribuzione dell’energia elettrica con potenza nominale uguale o superiore a 1,5 kW e fino a 20 kW (per singolo impianto);

b) €. 2.500,00 = (Euro Duemilacinquecento/00) massimi per l’installazione di batterie di accumulo con potenza pari o superiore a 1,5 kW e fino a 20 kW (per singolo impianto);

c) €. 750,00 = (Euro Settecentocinquanta/00.=) massimi per l’installazione di impianti fotovoltaici ad isola (non collegati alla rete di distribuzione dell’energia elettrica) con potenza nominale pari o superiore a 250 W, comprensivo di regolatore e batterie accumulo (per singolo impianto).


Gli importi di cui alle lett. a) e b) possono essere cumulati (massimi €. 4.000,00) sia nel caso in cui gli interventi siano effettuati contestualmente che in momenti diversi.


Il contributo di cui al presente Regolamento è cumulabile con altri incentivi pubblici sul medesimo intervento purchè la misura della detrazione superi il 70%.


Il nuovo Regolamento prevede una procedura semplificata rispetto al precedente, con possibilità di presentare domanda di contributo 'a consuntivo' (anzichè prima di effettuare l'installazione) entro dodici mesi dalla data della fattura di saldo dell’intervento oggetto di contributo ovvero dalla data della convenzione/comunicazione con il GSE se successiva.

Sulla base della domanda e della ulteriore documentazione comprovante l'avvenuta installazione nonchè gli ulteriori requisiti richiesti, sarà disposta con cadenza quadrimestrale, con provvedimento del Consiglio Direttivo, la liquidazione delle pratiche ammesse.

La modulistica necessaria per la presentazione della domanda per il nuovo "Piano Fotovoltaico 2023", con gli ulteriori documenti richiesti, sarà pubblicata a breve nell'apposita sezione di questo sito www.bimsarca.tn.it (modulistica/Piano Fotovoltaico).





261 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page